UN LADRO PER AMICO

Quando:
10/03/2018@21:00
2018-03-10T21:00:00+01:00
2018-03-10T21:15:00+01:00
Dove:
Teatro Mercadante
Piazza Francesco Saverio Mercadante
70022 Altamura BA
Italia
Contatto:
Teatro Mercadante
0803101222

Teatro Stabile Nisseno di Caltanissetta

di Giuseppe Speciale

Regia Ivan Giumento

con Giovanni Speciale, Salvina Fama, Giuseppe Speciale, Ilaria Giammusso

Il Teatro come strumento privilegiato  di osservazione sociale.  Facendo ridere, si può! La Farsa come strumento – appunto – per scardinare le convenzioni e le ipocrisie del mondo contemporaneo, dell’aspetto sociale che ci vive accanto. E tanto meglio se i paradossi, gli equivoci, il gioco sempiterno dei contrasti sortisce come effetto collaterale un irrefrenabile sentimento comico ed un paio d’ore di risate grosse ma non “grasse”, e tutt’altro che facili. Il Teatro Stabile Nisseno è ormai un gruppo super-specializzato nel teatro comico, grazie all’enorme esperienza dei suoi attori, alla provata perizia organizzativa, al talento dei suoi “creativi”. La commedia che vi presentiamo per questa stagione prende spunto dall’attualissima e recentissima legge sui furti in casa e la legittima difesa. Un ladruncolo sfigato d’appartamento viene sorpreso di notte in flagranza di reato dal padrone di casa il quale dopo averlo immobilizzato chiama la polizia di stato per denunciarlo e denunciare il furto. Un ritardo inaspettato da parte della Polizia fa familiarizzare il ladro con lo stesso padrone di casa e il resto della famiglia. Tra i due si susseguono le confidenze anche più intime, le paure e le brutture della vita quotidiana. Come è tipico della tradizionale commedia italiana, non mancano i colpi di scena, i ribaltamenti di ruolo, le situazioni paradossalmente comiche che s’innescano una nell’altra. Sono tutti spunti possibili per ampliare le scene in altrettante ipotesi brillanti, con la chiara intenzione di rendere quanto più comico possibile il tessuto drammaturgico. Cercando – al tempo stesso – di lasciare intatta la carica ironica del testo, destinandola ai suoi scopi minimi (se non di critica sociale) quanto meno di riflessione. La nostra Compagnia cerca di raccontare frammenti di verità (quando è possibile) attraverso lo strumento del divertimento: sia esso nel segno della commedia, che in quello, più surreale e fisico, della farsa.